Inizio pagina
Shop

Alessandro Mendini. Scritti della domenica

A cura di Loredana Parmesani

599 pp. Italiano

Postmedia, Milano, 2016

Formato 235 x 165 mm

ISBN: 9788879001456

€ 39,00

Il titolo del volume di Mendini stesso ha pensato è Scritti della Domenica. È un bell titolo che, intimo e privato, apre a spazi oggi poco praticati ma necessari alla riflessione e prefigura ambiti di azione inusuali. L’azione del riflettere e del dare forma, nella quiete di un giorno di riposo, la domenica, proprio nel loro puntualizzare il tempo della scrittura, si mostrano così  come chiave di lettura non solo dell’attuale volume, ma anche del precedente, della consistente quantità di testi che Mendini ha prodotto e che si pone sullo stesso piano degli importati progetti  di architettura, design e editoriali che ha creato e che instancabilmente continua a realizzare. Nell’introduzione al precedente volume degli “Scritti” non a caso titolavo l’introduzione con “Scrittura come progetto”, sottolineando quanto la scrittura di un progettista, e di Mendini in particolare, non sia una semplice operazione didascalica, un commento al lavoro di progetto, quanto invece un’operazione teorico-progettuale in sè, pienamente compiuta al pari delle architetture e degli oggetti realizzati. La scrittura necessita però di luoghi e tempi differenti rispetto al progetto, ha bisogno di calma e di silenzio, e questi luoghi e questi tempi ottimali si collocano proprio nel giorno dove tutto sembra interrompersi, tutto appare sospeso e il frenetico lavoro quotidiano sembra cessare: la domenica.


Info Museo

Da lunedì 18 gennaio, a seguito delle disposizioni del Nuovo Dpcm, il Museo Nivola aprirà le sue porte al pubblico.

Sarà pertanto possibile visitare la collezione permanente dedicata a Costantino Nivola e la mostra temporanea Sarah Entwistle. You should remember to do those things done before that have to be done again.

In linea con le disposizioni governative, il Museo sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19 a orario continuato dal lunedì al venerdì (con chiusura il sabato e la domenica).

Al fine di poter garantire una visita in sicurezza il Museo adotta tutte le misure necessarie e chiede ai visitatori la massima collaborazione nel rispettare le misure obbligatorie (utilizzo della mascherina, corretta sanificazione delle mani all’ingresso e ogni volta che occorrerà toccare delle superfici, rispetto della distanza fisica).


Condividi su

AIUTACI A CRESCERE

Aiuta il Museo con un contributo libero o sostieni uno dei nostri progetti.
Fai una donazione